Europarlamentari



14 Aprile 2018 dalle ore 10 alle 12 in Aula Magna, incontro con gli Europarlamentari

A scuola di Europa: incontriamo gli Europarlamentari
A conclusione del percorso interno al progetto "A scuola di Europa”, che è parte delle attività di educazione alla legalità dell’Istituto, gli alunni partecipanti, nei mesi di dicembre e marzo, ai viaggi d’istruzione a Strasburgo e alle giornate al Parlamento Europeo hanno incontrato, in data 14 Aprile, i due Europarlamentari  on. Elisabetta Gardini e on. Flavio Zanonato.
L’incontro, tenutosi presso l’aula magna dell’Istituto, ha visto l’intervento iniziale di entrambi gli Europarlamentari, mirato a chiarire alcuni concetti chiave riguardanti la costruzione europea, le relative politiche, il rapporto fra ente sovranazionale e stati membri, nonché a fugare i principali luoghi comuni che circolano attorno a tali argomenti.
Successivamente l’incontro si è aperto alle numerose domande degli studenti, che hanno avuto come oggetto non solo l’attività delle istituzioni europee e gli aspetti più specifici dell’istruttoria riguardante le procedure decisionali, ma anche i fenomeni di crisi dell’edificio europeo, l’euroscetticismo, l’atteggiamento dell’UE di fronte ai conflitti di carattere geopolitico. A tali domande gli Europarlamentari hanno fornito risposte articolate, che hanno contribuito a chiarire alcuni dubbi manifestati dagli alunni, ma che hanno anche fornito un’occasione di riflessione sull’attuale fase dell’integrazione europea aprendo l’orizzonte culturale dei ragazzi.
In definitiva l’incontro con gli Europarlamentari, che è stato preceduto in questi mesi da attività propedeutiche in aula, dalle visite al Parlamento Europeo con osservazione diretta di una plenaria e successivi incontri con il Dott. Rizzo , funzionario europeo addetto anche ai rapporti con le scolaresche, e con l’on. F. Zanonato, è risultato di notevole interesse per gli studenti ed ha contribuito a creare in essi una corretta informazione sulle Istituzioni Europee e a correggere una percezione non sempre adeguata circa il loro funzionamento.  E’ stata inoltre fornita quella base conoscitiva ampia che sola permette di articolare giudizi ed esprimere valutazioni e si sono inquadrate adeguatamente le questioni relative alle prospettive di crisi e agli sviluppi dell’integrazione europee, come basi per future riflessioni e attività scolastiche sull’argomento.